Il Cane e l’inverno

Con l’arrivo dell’autunno, ci troviamo a rilassarci su tutti quelli che erano stati i problemi di fronte ai quali ci poneva l’estate (il caldo, gli insetti, i serpenti potenzialmente dannosi, le noiosissime spighe), ma ci troviamo ad affrontare nuovi ed importanti adattamenti che possono significare salute e benessere per il nostro cane. Autunno e inverno, innanzitutto ci restituiscono la possibilità di farci ospitare, con rispetto dai boschi, ma, inevitabilmente, ci richiedono la condivisione di questi spazi, con i cacciatori ed i loro cani.

Sono Educatore Cinofilo ed i cani sono, letteralmente, la parte più grande e bella della mia vita. Però, io sono soprattutto un amante di animali e natura in generale, e, quindi, il rispetto per ogni forma di vita, nel suo habitat, è per me prioritario. Quando camminiamo nella natura dobbiamo, assolutamente, sempre ricordare, che l’avere una buona relazione ed una buona gestione del nostro cane, ci permette di non farlo essere un pericolo, non solo per sé stesso, ma anche e soprattutto per le creature che abitano l’ambiente selvatico e non antropizzato. I nostri cani sono comunque parenti di incredibili predatori, ma non cacciano per necessità, come i lupi o altri canidi, e, per tanto, dobbiamo sempre fare in modo di controllare e gestire al meglio, un comportamento predatorio che è solo frutto di un istinto (non di un bisogno) e che molto spesso non è così consapevole ed attento come quello dei cugini selvatici dei nostri compagni di vita.

Un cane lasciato senza controllo, può predare animali per lui potenzialmente pericolosi, può andare incontro ad incidenti dovuti alle condizioni geografiche del luogo, può ferire gravemente senza portare alla morte, creature che passeranno attraverso sofferenze troppo grandi, per poter essere accettabili. In pochi sanno che l’impatto ecologico dell’uomo sulle specie selvatiche è, troppo spesso, sconsiderato ed inadatto. Che si sia d’accordo con essa o meno, la caccia, o l’attitudine a lasciare i cani domestici liberi di esprimere predazione durante le passeggiate nel verde, sconvolge l’equilibrio degli abitanti del bosco causando a volte conseguenze molto gravi sull’ecologia di specie diverse.

Sia noi che i nostri cani domestici siamo ospiti nel bosco e per questo dobbiamo tutelare i nostri compagni di vita, utilizzando magari il lavoro con loro, giochi adeguati e snack naturali, per permettergli di esprimere un adeguato e non pericoloso comportamento predatorio, e dobbiamo, come riflesso di questa importante tutela, lare lo stesso con tutti gli animali che, ben prima di noi, abitavano questo meraviglioso pianeta.

 

Dott. Marina Garfagnoli

Educatore Cinofilo

 

Shopping Cart

No products in the cart.

Riceverai in anteprima le offerte speciali, e i nostri contenuti pensati per il benessere del tuo Pet! In più, subito per te, uno sconto del 10% sul tuo primo acquisto